Clonezilla: questo sconosciuto ma potente applicativo per clonare dischi

Premessa

Scopo di questo articolo è di portare a chi non conosce ancora cosa sia clonare un HDD / SSD per poterlo ripristinare gia con le applicazioni installate e configurazioni personalizzate, senza doverlo RIFARE tutte le volte che formattate Windows o Linux.

Cominciamo

A dire il vero Clonezilla è stato il mio primo programma (sistema, applicativo) che usai quando imparai a usare Linux.

Un pò di storia …

Conobbi Clonezilla per caso, sul sito di Majorana, perché in quel periodo stavo facendo la migrazione a Linux, essendo stato e tuttora sono un Windows Dipendente. All’epoca stavo cercando un programma che mi permetteva di clonare, ossia creare una “fotocopia” del mio sistema operativo Windows (all’epoca usavo il Windows7). Cercavo soluzioni potenti, e mi sono imbattuto in un programma che, se non ricordo male, si chiamava “Acronis True Image”, programma a pagamento. Lo usai per un bel pò di tempo, ma poi quando la licenza che acquistai finì la sua durata, lo lasciai perdere, e usavo quello contenuto nella suite di Nero Burning Rom. Un pò difficile da usare perchè dovevi conoscere il bios e il DOS. Alla fine arrivò il sole: conobbi CLONEZILLA, lo imparai, guardai molti tutorial su Youtube (a proposito: ci sono tutorial di Clonezilla solo in lingua inglese; in lingua italiana, ce ne sono ben pochi, ma nessuno parla, solo video con musica di sottofondo, e block notes aperto), e alla fine facevo le classiche prove su virtualbox, così non distruggevo ciò che avevo nel PC, e se qualcosa andava storto, cancellavo la macchina virtuale e la rifacevo daccapo.

Ma come funziona Clonezilla?

Funziona con un algoritmo simile a Windows per il backup, ma meglio di windows. Tutto quello che devi fare è di scaricarti l’immagine iso qua.

Dove lo posso prendere?

Per migliorarti la vita, ti spiego come devi fare, visto che potresti andare in pallone con tutti quei comandi richiamabili. Ecco la immagine parziale del sito dopo aver cliccato sul link per scaricare clonezilla:

Ovviamente ho preso solo la porzione di sito che ti interessa: e quindi, ascoltami:

  • Select CPU architecture = apri il menu a tendina e scegli l’architettura del tuo sistema operativo
  • Select file type = apri il menu a tendina e scegli se vuoi il formato .zip o formato .iso. Ti consiglio la iso
  • Select repository = lascia invariato, lo fa il sito in automatico cercare un repo libero per il download
  • Alla fine fai click su download

Il tutorial di Clonezilla

Ed eccoci arrivati al punto saliente di tutto questo post: il tutorial. Questo tutorial, lo farò, lo sto preparando, e lo pubblicherò quanto prima, tempo permettendo. Per ora purtroppo vi lascio con solo il post, e ci ritroveremo sicuramente di nuovo su questi schermi con un affascinate video-tutorial su Clonezilla fatto da me.

In conclusione

Solita classica raccomandazione: condividete tutto sui vostri social, così mi fate conoscere, così cresciamo come community, così mi fate un favore personale. Chi non condivide questo post, è figlio di Maria.

E per finire … la solita … classica … storica … frase …